Scopri gli aspetti più importanti da curare per aziende B2B su Linkedin

Linkedin per aziende B2B: cosa è importante curare

Blog / Search Marketing Design

Linkedin per aziende B2B: cosa è importante curare

Tempo di lettura: 3 minuti

Cosa è importante curare nelle pagine Linkedin per aziende B2B? Come dare vita a campagne lead generation Linkedin?

Spesso nella nostra agenzia di web marketing a Milano i clienti ci chiedono se è giusto investire su Linkedin, e quali siano i parametri più importanti per la pagina aziendale.

Avendo allargato sempre più la sua base utenti nel corso degli anni, Linkedin è ad oggi il social network per eccellenza del mondo business: questo canale è diventato fondamentale per le aziende, soprattutto nel B2B.

Se vuoi scoprire quali sono gli aspetti più importanti per la tua pagina aziendale, continua a leggere l’articolo o guarda il nostro video!

l

 

Linkedin per aziende B2B: perchè è importante curare la propria pagina

Curare la propria pagina Linkedin per le aziende B2B è ormai un aspetto di centrale importanza per ogni ufficio marketing.
Ad oggi, infatti, Linkedin conta oltre 700 milioni di iscritti in tutto il mondo, di cui 15 nella sola Italia: sono numeri che già di per sè certificano l’importanza di essere parte attiva di questo scenario.

Ma se la massa critica di utenti business non fosse sufficiente a convincerti, ti basti pensare che 3 decision makers su 4 sono utenti attivi di Linkedin.
Inoltre, più dell’80% dei quadri executive di un’azienda controlla sempre la pagina aziendale e i profili personali degli interlocutori prima di chiudere una trattativa commerciale.

Linkedin, quindi, non è il canale delle vendite facili. È però il canale dove potrai incontrare il target di utenti realmente interessati alle tue soluzioni, portando quindi a buon fine numerosi processi di vendita.

Linkedin per aziende B2B: come curare una pagina.

Se vuoi scoprire come curare una pagina Linkedin per aziende B2B, sappi che il logo e l’immagine di copertina sono il punto di partenza.
Immagini ad alta risoluzione e coerenti con il proprio settore restituiranno subito un’immagine chiara e professionale dell’azienda.

Il fulcro reale della tua strategia sarà però basato sui contenuti, che devono essere sempre pertinenti e di alta qualità.

Come creare dei contenuti di qualità su Linkedin? Il consiglio che mi sento di darti è quello di partire sempre dall”analisi del target, evidenziando una ad una tutte le buyers personas: clienti tipo interessati ai prodotti/servizi della tua azienda.

Una volta delineate le caratteristiche di ciascuna personas, potrai dar vita a un calendario editoriale che ti permetterà di organizzare i contenuti adatti a coinvolgere e interessare i tuoi potenziali clienti.

L’esempio ideale di questa strategia è la creazione di un blog sul sito web della tua azienda. Grazie a numerosi articoli di buona qualità, infatti, riuscirai in un sol colpo a migliorare il posizionamento SEO e creare contenti coinvolgenti da pubblicare sulla tua pagina Linkedin, così da alimentare appunto il tuo piano editoriale.

Quali strumenti offre Linkedin alle aziende B2B

Linkedin offre una serie di strumenti utili alle aziende B2B.

Oltre alla classica pagina aziendale, da alimentare come sopra indicato, questo canale social offre infatti anche altri due potentissimi strumenti: le pagine vetrina e gli eventi.

  • Le pagine vetrina di Linkedin sono particolari pagine dedicate ad una specifica linea di prodotti o servizi di un’azienda. Rappresentano la scelta perfetta per promuovere un particolare prodotto all’interno di una strategia di marketing strutturata.
  • Gli eventi di Linkedin, invece, sono del tutto simili a quelli di Facebook.
    In questo caso però, trattandosi perlopiù di workshop e fiere di settore, in generale questo tipo di contenuto genera sempre un ottimo seguito: è quindi importante sfruttarlo a dovere pubblicando con costanza gli eventi della propria azienda.

Conclusioni: l’importanza di Linkedin per le aziende B2B

L’importanza di Linkedin per le aziende B2B, di conseguenza, è ormai diventata totale.

Per tutte le ragioni sopra elencate, è infatti essenziale essere sempre presenti con contenuti di qualità, attraverso un calendario editoriale definito e una strategia di marketing per questo canale sempre strutturata nel tempo.

Cura quindi tutti i dettagli sopra citati e stanne certo: i risultati ti daranno ragione!

 


Leggi le testimonianze dei nostri clienti soddisfatti

Scopri perché oltre il 94% ci conferma l'incarico alla fine del primo anno di lavoro


+418 nuovi contatti commerciali in un anno

"Cdweb ha generato oltre 400 contatti commerciali in un anno che si sono trasformati in un importante aumento di fatturato nonostante la pandemia."

Antonella Rossi

DIRETTORE COMMERCIALE

"Abbiamo intrapreso un'attività SEO con Cdweb nell'ambito del B2B e siamo soddisfatti dei risultati conseguiti già dopo pochi mesi di lavoro. Pietro ed il suo team sanno unire la capacità di analisi e la competenza tecnica con una ottima proattività sul business."

Simona Maioli

DIRETTORE MARKETING

Dexion Italia


In sei mesi +120% di conversioni (preventivi ricevuti) e costo conversione diminuito del 55%

"Siamo soddisfatti della collaborazione con Cdweb: abbiamo incontrato clienti con cui non saremo mai entrati in contatto registrando un aumento netto delle conversioni."

Alberto Leonelli

AMMINISTRATORE UNICO


Pillole video
 

Come capire se la SEO funziona?

Il posizionamento di un sito sui motori di ricerca non è immediato e solitamente ci vuole tempo per vedere i primi risultati.

KPI Aziendali: quali KPI di successo monitorare nel Digital Marketing

Definire gli obiettivi della Digital Strategy è fondamentale per misurarne l'efficacia.

Come trovare nuovi clienti B2B online e aumentare le vendite?

Il 70% del customer journey di un utente è digitale e 1 azienda su 2 esegue la maggior parte degli ordini aziendali online.

Ti piace quello che hai letto?

Iscriviti alla newsletter per ricevere aggiornamenti, risorse gratuite e gli inviti ai nostri eventi!


(Puoi disiscriverti in qualsiasi momento)