caffeine-coffee-coffee-machine-coffee-maker-373948

Cosa sta succedendo ai fornitori dell’Horeca?

Business / Non categorizzato

Cosa sta succedendo ai fornitori dell’Horeca?

Tempo di lettura: 2 minuti

Mi ha colpito il fatto che sui media ci sia stata ampia visibilità per le difficoltà e le proteste dei ristoratori e baristi: microimprese fortemente penalizzati a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid, in gravi difficoltà operative e finanziarie per gli improvvisi stop & go dettati dai decreti del governo. Abbiamo tutti partecipato ai timori per il rischio di chiusura di tante attività.

D’altro canto molto minore è stata l’attenzione invece rivolta ai fornitori di queste aziende: al variegato mondo di produttori di beni e servizi destinati al cosidetto Ho.re.ca. ossia rivolti alle imprese della ristorazione, bar ed hotellerie.

Non è stata fatta menzione di queste imprese che hanno avuto e stanno avendo grosse difficoltà ritrovandosi di colpo con clienti irraggiungibili, consegne saltate e pianificazioni ripetutamente da rivedere, importanti stock invenduti oltre all’esposizione finanziaria con operatori chiusi o a forte rischio chiusura.

Solo una parte di queste imprese sono riuscite a far fronte al tracollo del loro fatturato Ho.re.ca. compensandolo con gli incrementi dei consumi del Retail: questo è il caso di molte aziende alimentari che operano su entrambi i mercati che hanno visto crescere le loro vendite nei Supermercati grazie all’incremento dei consumi in casa.

Negli altri casi, per gli operatori strettamente specializzati sull’Horeca si è trattato di far fronte alle oggettive difficoltà di mercato con un Go-to-Market spesso obsoleto, nella maggior parte dei casi affidato a reti di vendita tradizionali e senza supporti.

Anche per questo settore, la pandemia ha avuto come effetto la spinta verso la modernizzazione e la digitalizzazione ponendo tutta una serie di quesiti.

Il digitale può costituire un elemento di svolta e contribuire alla ripresa di queste imprese con ricerca online di nuovi clienti Horeca e l’ampliamento del territorio

L’approccio al mercato basato sul presidio del territorio con agenti di vendita può essere affiancato e in parte sostituito dalla lead generation online in particolare sul target delle microimprese (bar, caffè, ristoranti).

Oltre alla lead generation, le vendite online possono attenuare il rischio credito e nello stesso tempo accorciare la filiera.

Affiancare ai canali tradizionali la vendita tramite e-commerce raggiunge il duplice obiettivo di affrancare una parte del fatturato dai rischi di solvibilità e di incrementarne la redditività grazie a una canalizzazione diretta.

Infatti la caratteristica di questo settore è la presenza di intermediari commerciali (grossisti e Cash&Carry) che hanno anche il ruolo di attenuare il rischio credito che è molto elevato sulle microimprese, in particolare i bar.

Di questi i temi discuteremo il 3 febbraio al webinar live in CDWEB “Il digital a supporto del sales nella ricerca di clienti nell’HO.RE.CA.” riservato agli operatori del settore assieme a @Pietro Marilli di Cdweb e @Mario Carbone di @IRI Infoscan che ci darà una panoramica sull’intero settore.

Iscriviti qui – https://bit.ly/3aS6uxa – se vuoi partecipare dare un contributo al dibattito, ti aspettiamo.


Pillole video
 

Come capire se la SEO funziona?

Il posizionamento di un sito sui motori di ricerca non è immediato e solitamente ci vuole tempo per vedere i primi risultati.

KPI Aziendali: quali KPI di successo monitorare nel Digital Marketing

Definire gli obiettivi della Digital Strategy è fondamentale per misurarne l'efficacia.

Come trovare nuovi clienti B2B online e aumentare le vendite?

Il 70% del customer journey di un utente è digitale e 1 azienda su 2 esegue la maggior parte degli ordini aziendali online.

Ti piace quello che hai letto?

Iscriviti alla newsletter per ricevere aggiornamenti, risorse gratuite e gli inviti ai nostri eventi!


(Puoi disiscriverti in qualsiasi momento)