click

Qualità delle SERP: Google utilizza i click degli utenti come feedback

Non categorizzato

Qualità delle SERP: Google utilizza i click degli utenti come feedback

Tempo di lettura: 2 minuti

Portare un sito tra le prime posizioni della prima pagina di Google e – possibilmente! – farcelo rimanere, è l’obiettivo numero 1 di ogni SEO manager.
Facile a dirsi, ma sempre meno semplice a farsi: come più volte ripetuto, esistono varie tecniche per migliorare il posizionamento di un sito (riassunte qui: onsite SEO & offsite SEO), ma nel SEO più che mai nulla è definitivo e non ci si può permettere di sedersi sugli allori.
Quando pensiamo di essere stati risparmiati dal cambio di algoritmo di ricerca di Google, ecco che arriva prontamente un nuovo aggiornamento (vedi: l’ultimo in famiglia, Google Pigeon).
D’altro canto lo scopo principale di Google – ed il motivo di questi via via più rapidi cambiamenti – è restituire agli utenti risultati più pertinenti, realmente utili e al riparo dallo spam: non è una novità la battaglia intrapresa contro chi cerca di manipolare il PageRank di un sito, ad esempio con una strategia di link building artificiale (Google ti penalizza per link non naturali? Leggi che fare).

Il problema per Big G è dunque sempre lo stesso: come migliorare la qualità delle SERP?

Di recente, è stato confermato che Google utilizza i click degli utenti come feedback per valutare la bontà dei risultati che propone.
Spieghiamoci meglio.

click
Come affermato qui sopra, il ranking di un sito è influenzato dai click degli utenti: ovvero, se per una data ricerca Google nota che l’80% dei click è sul secondo risultato delle SERP e la restante percentuale (o meno) degli utenti clicca sul primo risultato, procederà col tempo ad invertirli perché il secondo risultato sembra essere più pertinente per l’utente finale.

Questa nuova informazione sui criteri impiegati da Google per premiare/penalizzare il posizionamento di un sito in base ai click ricevuti nelle SERP lascia tuttavia spazio a qualche perplessità: difatti, secondo molti SEO managers questo metodo per migliorare la qualità delle Serp potrebbe rivelarsi un vero e proprio boomerang, perché facilmente manipolabile.


Leggi le testimonianze dei nostri clienti soddisfatti

Scopri perché oltre il 94% ci conferma l'incarico alla fine del primo anno di lavoro


+418 nuovi contatti commerciali in un anno

"Cdweb ha generato oltre 400 contatti commerciali in un anno che si sono trasformati in un importante aumento di fatturato nonostante la pandemia."

Antonella Rossi

DIRETTORE COMMERCIALE

"Abbiamo intrapreso un'attività SEO con Cdweb nell'ambito del B2B e siamo soddisfatti dei risultati conseguiti già dopo pochi mesi di lavoro. Pietro ed il suo team sanno unire la capacità di analisi e la competenza tecnica con una ottima proattività sul business."

Simona Maioli

DIRETTORE MARKETING

Dexion Italia


In sei mesi +120% di conversioni (preventivi ricevuti) e costo conversione diminuito del 55%

"Siamo soddisfatti della collaborazione con Cdweb: abbiamo incontrato clienti con cui non saremo mai entrati in contatto registrando un aumento netto delle conversioni."

Alberto Leonelli

AMMINISTRATORE UNICO


Pillole video
 

Come capire se la SEO funziona?

Il posizionamento di un sito sui motori di ricerca non è immediato e solitamente ci vuole tempo per vedere i primi risultati.

KPI Aziendali: quali KPI di successo monitorare nel Digital Marketing

Definire gli obiettivi della Digital Strategy è fondamentale per misurarne l'efficacia.

Come trovare nuovi clienti B2B online e aumentare le vendite?

Il 70% del customer journey di un utente è digitale e 1 azienda su 2 esegue la maggior parte degli ordini aziendali online.

Ti piace quello che hai letto?

Iscriviti alla newsletter per ricevere aggiornamenti, risorse gratuite e gli inviti ai nostri eventi!


(Puoi disiscriverti in qualsiasi momento)