La posta certificata PEC

Come funziona la posta Elettronica Certificata PEC

La posta certificata assicura agli utenti un servizio sicuro che sostituisce non solo la tradizionale posta elettronica, ma anche il servizio di posta cartacea. Il Governo Italiano offre a tutti i cittadini la possibilitá di creare una casella di posta elettronica certificata che permette di dialogare con le pubbliche amministrazioni dotate anch'esse di PEC.

Le garanzie che offre la posta elettronica certificata sono:
- staticitá del messaggio poiché il messaggio non puó essere alterato durante l'invio
- privacy totale della comunicazione
- certezza dell'invio e del recapito del messaggio, entrambe vengono certificate da una ricevuta. La ricevuta di consegna ha lo stesso valore legale di una raccomandata postale A/R
- il destinatario é protetto da eventuali contestazioni riguardanti messaggi non ricevuti e dei quali il mittente sostiene l'invio
- attestazione della data di consegna e di ricezione del messaggio
- conservazione della traccia della comunicazione avvenuta fra mittente e destinatario

Infine non va trascurato il fatto che se nel caso in cui il mittente smarrisse le ricevute, la traccia informatica delle operazioni viene conservata per 30 mesi all'interno di un registro informatico custodito dagli stessi gestori. Il registro ha lo stesso valore giuridico delle ricevute.

Il funzionamento é il seguente: quando un mittente certificato invia un messaggio a un' altra casella PEC, il messaggio viene trattenuto nel punto di accesso dal gestore del dominio del mittente. Il messaggio viene inviato attraverso un server SMTP autenticato e sicuro via SSL, previo controllo delle credenziali di invio. Il gestore del mittente deve provvedere a spedire al mittente una notifica di accettazione o non accettazione del messaggio. In questa ricevuta sono riportate data e ora di invio, oggetto del messaggio, le informazioni sul mittente e destinatario e in caso di non accettazione le cause. Il gestore chiude il messaggio in una busta di trasporto e vi pone la firma elettronica in modo da garantirne la provenienza.

Dopo aver firmato il messaggio viene inviato al gestore del destinatario. Il gestore ricevente verifica la firma e invia una ricevuta di presa in carico al gestore mittente e provvede all'invio del messaggio nella casella del destinatario.
A questo punto il gestore ricevente invia al gestore mittente una ricevuta di consegna avvenuta.

Alcune regole da seguire:
- Non é possibile attivare alias alias, forward, auto responder o caselle catch-all su caselle di posta certificata
- Su uno stesso nome a dominio non possono esserci caselle di posta elettronica tradizionale e caselle certificate
- La PEC ha valore legale solo se lo scambio di messaggi avviene tra caselle certificate
- La PEC ha valore legale solo se per l'invio viene usato il server SMTP che viene fornito insieme al servizio


Per il servizio certificazione del dominio PEC occorre che il server DNS autoritativo sia configurato in modo tale che il record MX del dominio punti al server di riferimento.