AIUTIAMO AZIENDE CORAGGIOSE A RIPARTIRE ON LINE
pexels-photo-1040157

Analisi dei competitor online: come e perché

Search Marketing Design

Analisi dei competitor online: come e perché

Tempo di lettura: 3 minuti

analisi competitors online

“Conosci il tuo nemico” dice un vecchio adagio sempre valido, oggi più che mai. Software e nuove tecnologie infatti oggi ci consentono un grado di analisi e conoscenza dei nostri competitor mai raggiunto prima. 

Ciò che chiamiamo “Competitive Research” è l’insieme delle attività di raccolta e analisi di informazioni sui competitor ed è un elemento essenziale per comprendere come si sta muovendo il mercato e quali contromisure adottare per rimanere sempre sulla cresta dell’onda. 

Ecco dunque come si esegue una analisi dei competitor, in cinque semplici passaggi: 

1. Individua i tuoi 10 maggiori competitor 

Qualsiasi azienda conosce i propri competitor sul mercato, ma quando si parla di competitor online vale la pena soffermarsi un attimo per capire quali tra le aziende che consideriamo competitor sul mercato lo è anche per quanto riguarda il mercato online. Per farlo, è utile fare delle ricerche su Google e utilizzare tool specifici come SEM Rush, analizzando la SERP (Search Engine Results Page) per le parole chiave più importanti per il nostro business. 

2. Analizza i contenuti dei tuoi competitor 

Una volta individuati i propri competitor online, è il momento di iniziare l’analisi vera e propria con uno studio dei loro contenuti: quali contenuti pubblicano? Con quale frequenza? Su quali piattaforme? Una volta completata questa analisi, fai sempre un paragone con ciò che fa il tuo brand. Non occorre, anzi è deleterio, emulare in tutto e per tutto la strategia dei competitor. È invece vincente individuare i suoi punti di forza e provare ad integrarli nella nostra attuale strategia e sfruttare i suoi punti di debolezza per trarne vantaggio sul web.

3. Analizza la loro struttura SEO 

Immagina di aver individuato un competitor meglio posizionato di te per una determinata parola chiave e di aver effettuato l’analisi dei suoi contenuti, che per qualità, tipologia e frequenza sono comparabili a quelli del tuo brand. Cosa lo porta a posizionarsi meglio di te in questo caso? La risposta può essere trovata facendo una analisi della struttura SEO del suo sito. Assicurati di analizzare qualità e struttura di: Page Title, architettura delle URL, Tag H1 e H2, link interni, tag delle immagini. Studia anche i siti esterni che lo linkano e assicurati di effettuare una accurata analisi delle keyword, potresti trovare parole chiave a coda lunga estremamente interessanti e non presidiate dai competitor oppure individuare nicchie di mercato profittevoli. 

4. Studia la loro attività sui social 

La presenza di un’azienda sui social media sta diventando sempre più importante, perché i social sono un ottimo modo per le aziende di interagire con i propri utenti, clienti e fan. Inoltre, queste piattaforme sono un ottimo strumento per la condivisione dei contenuti. In questa fase dell’analisi dei competitor è importante stabilire sei tuoi concorrenti utilizzano i social e li integrano nella loro strategia di marketing. Analizza la loro presenza e la loro efficacia, la qualità dei loro profili, la frequenza con la quale postano, la qualità e la quantità dei follower, il tasso di engagement. Impara dai loro profili, individua i principali influencer nel tuo settore, scopri la presenza di community dedicate al tuo settore. 

5. Identifica le tue aree di miglioramento 

Siamo giunti all’ultimo passo di un’analisi dei competitor, il più importante: conoscendo a fondo ciò che fanno i tuoi concorrenti e ciò che il tuo brand sta facendo in questo momento sul web, dovresti essere in grado di individuare delle aree di miglioramento. In cosa i tuoi concorrenti si stanno muovendo meglio? Come hanno ottenuto quei risultati? Con quali strategie? C’è qualcosa che puoi imparare dalla loro attività? C’è qualcosa di diverso che puoi fare per sfruttare le loro mancanze o fare meglio di loro in alcuni ambiti? La risposta, a queste domande, è quasi sempre “Sì”, e l’analisi che segue a questa semplice risposta è fatta di nuove strategie, creazione di contenuti, azioni da compiere online che porteranno il tuo brand a superare i tuoi competitor online, guadagnando fette di mercato. 

Se t’interessa approfondire l’argomento, ne parleremo anche il 30 ottobre nel prossimo evento del Lambrate Digital Lab “Tutto quello che il web può dirti sulla strategia dei tuoi concorrenti

La partecipazione è gratuita, ma la registrazione è obbligatoria:  

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-tutto-quello-che-il-web-puo-dirti-sulla-strategia-dei-tuoi-concorrenti-61689564147?aff=ebdssbdestsearch

 


Pillole video
 

Come capire se la SEO funziona?

Il posizionamento di un sito sui motori di ricerca non è immediato e solitamente ci vuole tempo per vedere i primi risultati.

KPI Aziendali: quali KPI di successo monitorare nel Digital Marketing

Definire gli obiettivi della Digital Strategy è fondamentale per misurarne l'efficacia.

Come trovare nuovi clienti B2B online e aumentare le vendite?

Il 70% del customer journey di un utente è digitale e 1 azienda su 2 esegue la maggior parte degli ordini aziendali online.

Ti piace quello che hai letto?

Iscriviti alla newsletter per ricevere aggiornamenti, risorse gratuite e gli inviti ai nostri eventi!


(Puoi disiscriverti in qualsiasi momento)