18giu

Internazionalizzare grazie al digital: opportunità e strategie per le PMI

Search Marketing Design

Internazionalizzare grazie al digital: opportunità e strategie per le PMI

Tempo di lettura: 4 minuti

Cdweb ha ospitato martedì 18 giugno il primo incontro del Lambrate Digital Lab, dedicato allo sviluppo nei mercati esteri delle aziende B2B. Imprenditori e manager si sono riuniti nella nuova sede milanese dell’agenzia di web marketing per discutere di opportunità e strategie per aprire il proprio business ai mercati esteri. 

Ad alimentare il dibattito moderato da Anna Ponticiello, Marketing Advisor, insieme al CEO di Cdweb Pietro Marilli, sono intervenuti  Tiziana De Rosa, CEO di TDR Translation Company, Francesca Ghedin, Digital Marketplace Manager di Connecthub e Federico Pozzoli, Manager Associato ad I.M.I.T. (Italian Managers for International Trade). 

Nel corso dell’incontro, sono stati condivisi consigli e buone pratiche per l’internazionalizzazione, che deve essere considerata alla pari del lancio di una nuova startup. Il primo consiglio, dunque, è quello di partire con un solido business plan e un’analisi di mercato: è essenziale, infatti, sapere se il proprio prodotto è adatto al mercato di riferimento, conoscere i brand concorrenti, la cultura del Paese in cui si intende sbarcare, le differenze di linguaggio e le regole di comunicazione. 

Qualche esempio arriva da Francesca Ghedin, che ha messo in campo la sua solida esperienza nel mercato cinese per dare qualche dritta utile a chi desidera affrontare questo mercato in crescita: lavorare sull’empatia, utilizzare le chat e gli sticker – utilizzati anche ad alti livelli di business nel Paese del Sol Levante – stare al passo con i loro ritmi di lavoro accelerati che spesso rendono necessario richiedere continue conferme. Infine, è importante conoscere e sfruttare i vantaggi relativi agli acquisti cross-border, facilitazioni che il Governo cinese accorda alle aziende estere che decidono di vendere i loro prodotti online in Cina. Certo, oltre ai vantaggi e alle opportunità occorre essere pronti ad affrontare anche un buon numero di ostacoli e richieste di tipo normativo. 

Che il Paese estero di riferimento sia la Cina o un’altra Nazione europea o extraeuropea, c’è una costante imprescindibile: la necessità di avere un sito multilingua con un’ottima traduzione – come ha ricordato Tiziana De Rosa – e con un buon lavoro SEO per le lingue di riferimento – come ha sottolineato Pietro Marilli – magari insieme a una strategia Google Ads mirata e graduale. 

Federico Pozzoli ha ricordato come oggi, grazie al digital, sia più semplice anche per le PMI raggiungere mercati esteri, individuare i marketplace e raggiungere il proprio target di riferimento anche attraverso le piattaforme online più utilizzate, come LinkedIn. Questo social professionale infatti oggi è un mezzo potentissimo, con 610 milioni di account registrati in tutto il mondo, 12 milioni in Italia, 130 milioni in USA e con presenze significative anche in Cina e Russia. Infine, Pietro Marilli ha condiviso i suoi tre consigli a chi desidera aprire il proprio business ai mercati esteri: puntare sul “Made in Italy” anche in ambito industriale, curare i dettagli (a partire dal numero di telefono e usando un tone of voice adatto alla cultura del Paese di riferimento), partire con una solida strategia, che sia graduale e che consenta di fare un passo per volta. 

Il digital marketing apre certamente un gran numero di opportunità alle PMI che desiderano espandere il loro business all’estero, e consente di ottenere ottimi risultati anche con investimenti economici inferiori rispetto a quelli necessari per l’apertura di canali di vendita tradizionali. La conoscenza del mercato di riferimento, una impeccabile presenza online e l’utilizzo delle giuste strategie di marketing sono però elementi imprescindibili, senza i quali diventa molto più difficile raggiungere i propri obiettivi. 

Per approfondire i temi chiave del digital marketing e alimentare dibattito e networking tra imprenditori Cdweb invita tutti ai prossimi appuntamenti del Lambrate Digital Lab: il 17 settembre, con un incontro dedicato al tema “Buyer Personas e Search Mapping: targeting chirurgico per amplificare i tuoi risultati sul web”, e il 30 ottobre, quando parleremo di “Tutto quello che il web può dirti sulla strategia dei tuoi concorrenti”.
P.S
La partecipazione agli eventi è gratuita, ma la registrazione è obbligatoria, riserva per tempo il tuo posto (l’ultimo evento è andato sold out!)
P.P.S.
Ecco alcune foto della serata ?

Ti piace quello che hai letto?

Iscriviti alla newsletter per ricevere aggiornamenti, risorse gratuite e gli inviti ai nostri eventi!


(Puoi disiscriverti in qualsiasi momento)