AIUTIAMO AZIENDE CORAGGIOSE A RIPARTIRE ON LINE
seo concept

5 tipologie di Keywords per dare una spinta alla tua strategia SEO

Non categorizzato

5 tipologie di Keywords per dare una spinta alla tua strategia SEO

Tempo di lettura: 2 minuti

Le keywords sono essenziali in ogni aspetto di una campagna SEO, dal posizionamento e utilizzo on-site, alla ricerca e acquisizione di link. Decidere correttamente su quali termini puntare e come, può produrre grandi risultati ed evitare il flop della campagna.

1. Keywords definite dal “mercato”

Si tratta di termini e frasi che il pubblico target usa quando parla del vostro business.

Esemplificando, se si possiede un’attività di immersioni, si sceglieranno parole come:

  • immersioni
  • immersioni subacquee
  • immersioni notturne

Gli utenti che stanno cercando informazioni sul settore faranno anche ricerche come:

  • blog di immersioni
  • informazioni sulle immersioni
  • siti sulle immersioni

2. Keywords definite dai “clienti”

Le keywords di questa tipologia si focalizzano sui vostri clienti target e come essi si definiscono. Per esempio se il vostro business sono le immersioni, alcune keywords cercate dai clienti potrebbero essere:

  • sub / subacqueo
  • fotografo subacqueo
  • appassionati di immersioni

Questo tipo di keywords è importante perché aiuta a trovare altre persone collegate al  proprio pubblico target, a capire come si esprime  e a strutturare il proprio sito per indurlo a interagire.

In sintesi, capendo come il proprio pubblico si definisce, è possibile creare un contenuto migliore, costruire link più adatti  e connessioni online migliori e più autentiche .

3. Keywords di “prodotto”

Le keywords di prodotto descrivono quello che viene venduto. Quando si definiscono e si ricercano questi termini, bisogna essere specifici. Seguendo l’esempio delle immersioni, la lista di keywords sarà:

  • pinne per immersioni
  • giacca BCD da sub
  • attrezzatura per immersioni
  • regolatori subacquei

Questi termini aiuteranno a trovare grandi opportunità legate a nicchie specifiche all’interno del proprio target. Sarà possibile trovare segmenti di pubblico fedeli ad un brand o ad un particolare prodotto,  più propensi ad agire quando verrà chiesto loro di creare un link e/o pubblicizzare il brand.

4. Keywords correlate verticalmente

Le keywords correlate verticalmente sono termini legati a settori e mercati affini al proprio. Prendiamo ancora l’azienda di immersioni, le keywords correlate verticalmente possono essere, per esempio:

  • sport acquatici
  • surf
  • crociere Liveabroad
  • tecniche di immersione
  • fotografia subacquea

Queste keywords appartengono a settori e mercati che non sono in diretta competizione con voi, anzi, si tratta di aziende con cui probabilmente si potrebbe creare una partnership.

Per prima cosa potrete chiedere tranquillamente uno scambio di link, vantaggioso per entrambi. Se lo scambio con le aziende correlate verticalmente è buono, attirerà una quantità consistente di traffico verso i vostro sito. Inoltre la vostra azienda potrà utilizzare queste keywords per trovare blog di nicchia e/o aziende per portare avanti le proprie strategie di link building.

5. Keywords geo-mirate

Le keywords geo-mirate sono la chiave per il posizionamento a livello locale. Secondo Google, “il 50% dei consumatori che fa una ricerca locale sul proprio smartphone visita un negozio nell’arco di un giorno, e il 34% che effettua una ricerca su un computer/tablet fa lo stesso.”

Queste keywords rimandano gli utenti a risultati in cui hanno la priorità le aziende e i negozi locali. Vediamo alcuni esempi di keyword geo-mirate, se si volesse puntare sul mercato delle immersioni in Filippine:

  • Immersioni Filippine
  • Immersioni Batangas
  • Liveaboard Filippine
  • Immersioni Tubbataha
  • negozi sub Filippine

Google divide i risultati in base alla posizione geografica dell’utente e rimanda come primi risultati le aziende locali (rilevanti per Google), per dare loro l’opportunità di essere in prima posizione. Se si gestisce un’attività con dei punti vendita, la SEO geo-localizzata porterà traffico qualificato non solo al proprio sito, ma anche al proprio negozio.

Conclusione

Quando si tratta di trovare, organizzare e usare le keywords, è importante essere pazienti e continuare ad andare in profondità. Più si cerca e si approfondisce, più si scoprirà. Dopo aver fatto una lista iniziale, bisogna organizzare le keywords e sviluppare un piano di sviluppo.

Fonte:http://searchengineland.com/7-types-keywords-boost-seo-strategy-252249

Se vuoi approndire l’argomento, continua a leggere Keyword Research, guida alle parole chiave ad alto tasso di conversione


Pillole video
 

Come capire se la SEO funziona?

Il posizionamento di un sito sui motori di ricerca non è immediato e solitamente ci vuole tempo per vedere i primi risultati.

KPI Aziendali: quali KPI di successo monitorare nel Digital Marketing

Definire gli obiettivi della Digital Strategy è fondamentale per misurarne l'efficacia.

Come trovare nuovi clienti B2B online e aumentare le vendite?

Il 70% del customer journey di un utente è digitale e 1 azienda su 2 esegue la maggior parte degli ordini aziendali online.

Ti piace quello che hai letto?

Iscriviti alla newsletter per ricevere aggiornamenti, risorse gratuite e gli inviti ai nostri eventi!


(Puoi disiscriverti in qualsiasi momento)