AIUTIAMO AZIENDE CORAGGIOSE A RIPARTIRE ON LINE
origini

LOCAL SEO: come implementarla in 5 mosse

Non categorizzato

LOCAL SEO: come implementarla in 5 mosse

Tempo di lettura: 3 minuti

Per le piccole e medie imprese che lavorano in un territorio ben preciso, la nuova battaglia per emergere dal mare magnum di internet si gioca tutta sulla Local SEO: migliorare la propria visibilità per le ricerche legate al proprio prodotto o servizio in associazione a una determinata città o area geografica, è la carta vincente per battere la concorrenza.
Ma da dove partire?
Ecco allora una rapida guida alla Local SEO e come implementarla in 5 mosse:

  • Per prima cosa, se non avete ancora aperto la vostra pagina Google Business… Fatelo immediatamente! (A questo link tutte le informazioni sulla procedura)
    Si tratta di uno step fondamentale se volete posizionarvi anche su Maps ed avere più chance di comparire fra i risultati di Google quando, ad esempio, un utente è geocalizzato nella vostra zona e cerca il vostro prodotto o servizio nelle sue vicinanze.
    Ad ogni modo, la scheda Business non va solo creata, ma anche e soprattutto ottimizzata:

    • Modificate le informazioni sulla vostra azienda, inserendo tutto quanto può essere utile: indirizzo, numero di telefono, sito web, orari;
    • Selezionate la categoria della vostra attività (se non trovate la categoria giusta per voi, scegliete quella più simile)
    • Il campo descrizione è molto importante: avete a disposizione qualche riga per spiegare chi siete ai potenziali clienti, ma anche ai motori di ricerca; utilizzate quindi contenuti originali e non duplicati che vengono mal visti da Google e se riuscite ad includere nel testo le vostre parole chiave tanto meglio.
    • Completate il tutto con le immagini: logo aziendale, foto della vostra attività, dei prodotti, etc…
    • Una volta che la pagina è pronta… Non dimenticatevela! Aggiornatela di tanto in tanto con post, proprio come (speriamo) fate anche su Facebook e gli altri social; se volete ottimizzare anche i post ricordatevi di mettere in grassetto i titoli (inseriteli tra stelline *metti qui il titolo*) e fate una breve introduzione nel post, perchè i primi 160 caratteri sono visti come una sorta di meta description.
  • Se volete comparire per Offerte parquet Milano… Da qualche parte la parola Milano dovrà comparire anche sul vostro sito!
    E non c’è un posto a caso, nella pagina che volete posizionare sui motori di ricerca – in questo caso quella delle offerte – dovrà esserci scritto Milano e provincia, non solo nel testo, ma anche nei metatag; ancora meglio, come regola generale per la Local SEO, è inserire in homepage e nel footer (così verrà visualizzato in tutte le pagine del sito) il vostro indirizzo.
  • Come abbiamo detto più volte, i link sono ancora oggi uno dei fattori più considerati nel valutare il ranking di un sito: come per ogni cosa, a contare non è tanto la quantità, ma la qualità.
    Per le piccole e medie imprese bisogna puntare su una link building locale: chiedere di inserire un link verso il vostro sito ai giornali e associazioni locali; agli elenchi di attività commerciali locali, oppure anche a blog rilevanti nella vostra città o zona geografica. Come farlo lo abbiamo già spiegato qui: link building per piccole attività commerciali, potreste ad esempio cominciare una collaborazione con un blog locale, inviando vostri articoli con link di rimando al vostro sito.
    Oppure potreste aggiungere voi un blog al vostro sito: contenuti nuovi ed originali sono sempre ben visti per i motori di ricerca; voi potrete da una parte aggiornare i clienti sulle novità dei vostri prodotti e servizi, dall’altra approfittarne per mettere qualche link; e se scrivete cose interessanti potreste anche attrarne di link naturali.
  • Questo punto forse è più per gli esperti del settore: parliamo di markup dei dati strutturati, ovvero l’inserimento nel codice html della pagina di determinate voci che aiutano i motori di ricerca a capire meglio i dati che sono presenti sul sito. Ad esempio per specificare meglio nome dell’azienda, indirizzo, telefono, etc… Sarebbe utile aggiungere nel footer del sito:

    <div class=” itemtype=”http://schema.org/LocalBusiness “>

    <span class=”address-title” itemprop=”name”> Nome dell’Azienda </span>
    <div itemprop=”address” itemtype=”http://schema.org/PostalAddress”>
    <span itemprop=”streetAddress”> Indirizzo</span>
    <span itemprop=”addressLocality”>Città</span>
    <span itemprop=”addressRegion”>Provincia</span>
    <span itemprop=”postalCode”>CAP</span>
    </div>
    <div class=”phone-number”>
    Phone: <span itemprop=”telephone”> Numero di telefono </span>
    </div>
    </div>

Per implementare ancora meglio il markup del proprio sito, potete approfondire qui
Tornando ad aspetti meno tecnici, una cosa che può fare anche un profano è assicurarsi che ci siano i tag h1 / h2 / h3… Nella pagina; ed anche qui, non inseriti a caso: nell’h1 dovrebbe stare il vostro prodotto o servizio con la città o zona di riferimento.

  • Infine è bene tenere d’occhio le proprie recensioni, che potranno comparire su vari siti, ma soprattutto sulla vostra scheda Google Business; per questo motivo è buona norma incentivare i clienti a lasciare un feedback positivo. Potranno arrivare recensioni negative: non abbiate paura di affrontarle e rispondete sempre dei vostri disservizi.

Fonte: https://www.it.advertisercommunity.com/t5/Articoli/Dai-una-spinta-al-tuo-Local-SEO/ba-p/44063

Ti piace quello che hai letto?

Iscriviti alla newsletter per ricevere aggiornamenti, risorse gratuite e gli inviti ai nostri eventi!


(Puoi disiscriverti in qualsiasi momento)